Voglia di Lido italiano

Voglia di Lido italiano

QuintoQualche settimana fa, la mia migliore amica italiana Simona mi ha inviato un messaggio vocale sul cellulare. Messaggio vocale senza voce. Si sente il suono delle onde. Gradini sulla ghiaia. Bambini che urlano. Frammenti di un dialogo italiano. Simona non ha bisogno di scrivere in due minuti: “Il Caranca è Aperto! Sono al mare!”. Il rumore del Lido è inconfondibile.

La sceneggiatura completamente colorata è apparsa davanti ai miei occhi interni come in un libro illustrato. Ho visto tutto davanti a me: le sedie gialle sotto gli ombrelloni a strisce. Il vecchio fico in cui gli anziani giocano a carte. Marco, il giovane bagnino dai muscoli d’acciaio, dondola casualmente su una sedia a sdraio con le suole che penzolano dalle dita dei piedi. Enrico, il titolare dei Bagni Caranca, che sembra sempre indignato e fa suonare la macchina del caffè espresso al bar. E naturalmente: il mare, l’azzurro del mar Ligure, sotto un ampio cielo azzurro d’estate. Total Azzurro. Per la prima volta dall’inizio della pandemia di coronavirus, mi sono sentito come se dovessi piangere subito. Naturalmente, il mondo ora ha problemi molto diversi. Ma anche così: voglio andare al mare!

Non devono essere le Seychelles

Questo Lido è una delle mie stagioni estive da più di vent’anni, da quando Simona ed io siamo diventati amici durante un seminario di italiano all’Università di Monaco. Da allora ci siamo visitati regolarmente, sono io in Baviera, e sono a Bordighera, una piccola città vicino al confine francese dove un tempo la comunità europea di alto livello trascorreva l’inverno. Tu vieni in estate, naturalmente, e poi restiamo in giro per diversi giorni e ci raccontiamo cosa è successo durante il resto dell’anno.

Ho visitato molte spiagge nella mia vita. Ma per me non devono essere le Seychelles. La perfetta felicità estiva per me, per circa sessanta milioni di italiani, è una chaise longue gialla sul Mediterraneo. No, in realtà: due sedie sotto un baldacchino. Così come l’ha definito Dio: Un ombrellone, due lettini – sono inseparabili, quindi si possono affittare pochi metri quadrati per partecipare alla vita mondana, che in estate viaggia dal paese e dalla piazza alla spiaggia.


Buono anche per mettere alla prova Ragazzi: il Kursaal lido di Roma.
:


Bild: Ritratto dell’Alleanza

Poi la vita imperversa lì: gli italiani si vestono con i più bei vestiti da doccia, indossano occhiali da sole scintillanti e fanno la paella figura. Eccezionalmente, gli uomini mostrano le gambe e corrono dietro alla prole. Si incontra al bar, urla ai ragazzi che li inseguono intorno al tavolo da ping pong, li coccola all’istante, chiacchiera con gli amici che incontri qui ogni anno ed è piacevolmente sorpresa e presta attenzione quando compaiono volti nuovi. Ogni tanto vai al mare, ma solo in ginocchio, come un po ‘di raffreddamento. Nuoto per gli olimpionici e per i tedeschi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio