Vittoria e ricordo: Schiffrin è di nuovo vecchia, lo sci alpino

Vittoria e ricordo: Schiffrin è di nuovo vecchia, lo sci alpino

Michaela Schiffrin ha strappato la vittoria a Flachau. © APA / afp / JOE KLAMAR

Ora anche Michaela Schiffrin è tornata nella sua specialità: l’americana ha vinto il suo primo slalom in oltre un anno a Flachau martedì sera.

Nello slalom gigante, Michaela Schiffrin aveva già vinto una vittoria dopo la sosta ai Mondiali per la morte del padre, e ora anche la ragazza americana è tornata sulla strada della vittoria nello slalom: nella spettacolare gara notturna di Flachau, la 25enne ha messo la 25enne in una finale molto combattuta contro l’austriaca Katharina Linsberger (+0,19 secondi) e Wendy Holdner (+0,43 secondi) Petra Fleuva, che guida la classifica slalom, avrebbe dovuto accontentarsi del quarto posto.

È stata una vittoria speciale per Michaela Schiffrin: per la prima volta dal 29 dicembre 2019, la meraviglia del pattinaggio è stata autorizzata a salire nuovamente sul podio in uno slalom. Non solo è stata la sua 68a vittoria in Coppa del Mondo, ma è stata anche il 100 ° podio della sua carriera. Inoltre, Schiffrin può aspettarsi il più alto premio in denaro mai pagato per aver vinto la Coppa del Mondo femminile: la vincitrice dello Slalom di Flachau riceve quasi 63.000 CHF (circa 58.000 euro) sul suo conto, più di ogni altro conto. Correre attorno.

Michaela Schiffrin ha condotto come guida sui binari nel secondo round. © APA / afp / JOE KLAMAR

La partita finale nel Salisburghese è stata molto emozionante. Chevrin era in testa alla classifica dopo il primo round. Ma quando Katharina Linsberger (ancora quarta nel primo tempo) ha evocato una splendida corsa sulla neve nel suo secondo round, molti appassionati di sci austriaci stavano già sognando un trionfo di slalom tanto atteso per la nazione rossa, bianca e rossa – anche perché allora Petra Vlehova e Wendy Holdner si sono lucidate i denti durante l’era Linsberger. Ma non Schiffrin: ha guidato l’americano come sui binari, non ha commesso errori e ha finalmente tagliato il traguardo con 0,19 secondi di vantaggio sull’austriaco. Così, il lungo periodo di siccità della migliore pattinatrice di figura femminile attiva al mondo si è concluso.

Azzurre delusione

Tuttavia, per l’Italia, è diventato chiaro ancora una volta che lo slalom non è il migliore del mondo. La 35enne Irene Cortone era una promettente sesta a metà tempo, ma è stata eliminata nella decisione. Dopo di che, nulla segue a lungo. Anita Jolie ha ottenuto il miglior risultato con gli Azuri, 28 ° classificato. Al via non c’era l’Alto Adige.

Autore: lo è

Raccomandazioni

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio