Serie A: Racimus a Milano contro la Lazio – determinato dalla Procura Generale – calcio

Serie A: Racimus a Milano contro la Lazio – determinato dalla Procura Generale – calcio

Questo è il prossimo scandalo razzista in Italia.

La partita di domenica tra Milan e Lazio (2-0) è stata molto stressante e turbolenta. E insulti razzisti contro le stelle nere del Milan Tiemoué Bakayoko (27) e Franck Kessié (24)!

Lo ha detto Bagayoko sul suo canale Instagram. Ora la Federcalcio ha annunciato che la Procura generale avvierà un’inchiesta sul Lazio Roma.

Buccaneer, che ha dovuto essere sostituito dopo un infortunio di 13 minuti, ha scritto su Instagram: “Io e mio fratello Frank Kessie abbiamo alcuni tifosi della Lazio e le loro urla razziste. Siamo forti e orgogliosi del colore della nostra pelle. Confido pienamente nella nostra associazione che possano essere identificati. “

Ci sono stati rumori di scimmie e slogan razzisti quando Kessie e Bagayoko sono entrati nella piazza. Questo è quello che è successo quando Kessie ha preso un rigore (45 + 6) e l’ha mancato, ma in realtà è stato un tiratore molto sicuro (21/25 vittoria per il Milan).


Frank Cessie (L.) in una rissa con Zero Immobile (R.).  Si dice che anche la stella del Milan, numero 79, sia stata vittima di abusi razziali

Frank Cessie (L.) in una rissa con Zero Immobile (R.). Si dice che anche la stella del Milan, numero 79, sia stata vittima di abusi razzialiFoto: Spoda / AB

Il Milan ha poi messo un annuncio a causa delle urla e degli slogan razzisti dei tifosi della Lazio. La risposta è no: la Procura federale ha avviato un’inchiesta sul Lazio Roma.

A tal fine vengono valutati video del gioco e documenti presso la Questura di Milano. Lo ha annunciato venerdì l’Associazione Italiana Calcio.

Ci sono sempre stati scandali razzisti nel calcio italiano. La stella del Chelsea Romelu Lukaku (28) ha lottato con questo durante il suo periodo all’Inter. Mario Balotelli (31) è stato vittima di insulti razzisti nel gennaio 2020, i colpevoli erano tifosi della Lazio Roma. La Lazio ha poi dovuto pagare una multa di 20mila euro.

Alcuni idioti della Lazio hanno ovviamente imparato da questo: niente. Il Milan ha dato la risposta migliore in campo. L’AC ha vinto 2-0 grazie alle reti di Rafael Leno (45°) e Slaton Ibrahimovic (66°).

Dopo la partita, scene turbolente in campo: l’allenatore della Lazio Marricio Sari (62) si è scontrato con Alexis Salemakers del Milan (22). L’arbitro ha mostrato l’allenatore rosso per separare i due. C’era anche Ibrahimovic, che ha detto al suo compagno di squadra: “Bisogna mostrare rispetto!”. Guardando indietro, i venditori si sono scusati.

Non c’è però motivo di insulti razzisti: sono in corso le indagini contro i tifosi della Lazio. Se le accuse saranno confermate, sarà il prossimo grande scandalo razzista in Serie A.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio