Le regioni italiane vogliono recuperare il tempo perduto – Stdtirol News

Le regioni italiane vogliono recuperare il tempo perduto – Stdtirol News

ROMA – Il vaccino Astra Geneca è uscito venerdì dopo essere stato sospeso in Italia per 95 ore. Ora devono essere fissati 300.000 appuntamenti di vaccinazione annullati. Anche il premier Mario Draghi vuole somministrare il vaccino astrogenico

Dato che ha 73 anni, tocca comunque al Primo Ministro. Drake non si spingerà avanti e non discuterà la data della vaccinazione. Tuttavia, vuole creare un buon precedente con questa mossa perché il vaccino astrogenico sta crollando dopo essere stato sospeso.

Tuttavia, giovedì, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha confermato che il vaccino era sicuro. Le vaccinazioni di massa dovrebbero iniziare in Italia ad aprile.

Nel frattempo, alcune regioni sono pronte a consentire opzioni di trattamento per Govt-19 utilizzando anticorpi monoclonali, ha riferito l’agenzia di stampa Ansa. Nel Lazio, dove la campagna vaccinale è partita bene, la nuova data verrà avvisata via sms a chi è in lista d’attesa. In Piemonte, però, stanno aiutando anche le cliniche private: secondo il leader regionale Alberto Sirio, hanno bisogno di vaccinare 3.500 persone al giorno. Devono avere 20.000 vaccini al giorno iscrivendo medici di base.

Il presidente ligure Giovanni Totti ha anche annunciato pubblicamente che riceverà un vaccino da AstraZeneca per la protezione.

Il presidente della Sardegna – l’unica parte “bianca” d’Italia – Christian Solinas accetta di utilizzare i fondi della regione per acquistare vaccini per vaccinare le persone. Rivolgendosi al commissario straordinario Francesco Ficliolo, Solinas ha detto: “Dateci lattine e possiamo fare tutto il possibile per vaccinarci”.

Biotech Pfizer dovrebbe fornire lunedì 120.000 dosi del vaccino in Italia. In confronto, il mese scorso sono state somministrate solo 49.000 dosi del vaccino. In Italia, invece, ci sono già 200mila lattine di AstraZeneca in attesa nelle celle frigorifere per essere vaccinate. Sono previste più consegne qui. Entro la fine di marzo è prevista una dose di 6,4 milioni.

Per recuperare il tempo perduto, le vaccinazioni devono essere effettuate in tutta Italia il sabato, la domenica e la sera, anche in aree che non sono mai state così prima. Anche i farmacisti devono essere formati per somministrare il vaccino, come ordinato dal governo romano. 5.174 di loro hanno già completato la formazione e 2.800 stanno per laurearsi.

In Italia, a partire da venerdì, circa cinque milioni di cittadini avevano ricevuto almeno il primo vaccino.

Da: M.K.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio