La mafia italiana … sta cercando di fare amicizia tramite Facebook

La mafia italiana … sta cercando di fare amicizia tramite Facebook

La mafia italiana del sud si sta rivolgendo ai social media per ottenere sostenitori e nuovi membri.

Prima della sua prigionia nel 2017, Vincenzo Torcasio, proprietario di un ramo della potente mafia calabrese Draketa, aveva 18.000 follower sulla sua pagina Facebook su “Honor and Dignity”, dove caricava canzoni di Paulo Goelho sul governo italiano delle leggi sulla mafia.

Come spiega loro Financial Times Federico Waris, esperto di criminalità organizzata all’Università di Oxford, ha detto: “Se sai che sono nella mafia e prendi in prestito da me, sai che non sto giocando. “Questa reputazione mi aiuta a evitare di usare il potere.”

La tattica è vecchia, con cambi medi a seconda della stagione. Negli anni ’80, John Coty, il boss della mafia di New York, usò i media a suo vantaggio. Ma c’è sempre un limite, che lui stesso trascende: “Se sei famoso, non è una buona strategia perché attiri l’attenzione della polizia”. Coty si è fatto un bersaglio “, spiega Waris.


I record di Torcasio non incoraggiano la criminalità, ma molti segnalano il rischio di essere traditi da chi ti è vicino, mentre altri rendono omaggio a Rafael Kodolo, il vecchio famoso boss della Comora napoletana.

Le famiglie mafiose utilizzano i social media per promuovere e proteggere i propri valori culturali, secondo Anna Sergey, esperta di crimini presso l’Università dell’Essex.


“L’identità della mafia non sarà sempre sinonimo delle attività dell’organizzazione. I membri della gang la vedono come parte di uno stile di vita con molti elementi positivi. Per questi individui, è naturale proteggere la propria identità ei propri valori quando attaccati dallo stato.

Tuttavia, questi documenti rivelano il rischio che le informazioni personali possano essere successivamente utilizzate in un’indagine di polizia o in tribunale. “Una volta che inizi a utilizzare i social media, puoi usare qualcosa contro te stesso.” È come caricare le foto di una festa a 18 anni, il che ti crea un problema quando ne hai 30 “.


Torcasio ha avvertito i suoi sostenitori: “Se il tuo passato viene a trovarti, cerca di evitarlo. Non c’è posto per chi ti allontana”, ha scritto in un post.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio