La conoscenza interiore illimitata di Django: cosa fare con Django, Dr. Re Scholes e Calvin Candy non lo sapevano

La conoscenza interiore illimitata di Django: cosa fare con Django, Dr.  Re Scholes e Calvin Candy non lo sapevano

“Django Unchained” ha fornito un rapido tour cinematografico attraverso il sud degli Stati Uniti e la brutalità della schiavitù, non solo per la grande trama (Oscar per la sceneggiatura) e per gli attori mascherati (Oscar per il miglior attore non protagonista di Christoph Waltz). Anche in questo film Taranatino, il regista di culto rivela la sua vasta conoscenza dei film di Hollywood e di serie B. E con ingegno artistico suggerisce riferimenti ad altri occidentali o cita i suoi film.

Clicca qui per il trailer:

Naturalmente, si capiscono i film di successo anche senza una grande conoscenza dei film degli anni ’60 e una conoscenza specifica della politica, dell’arte o della medicina. Ma diventa davvero grande solo quando la profondità diventa visibile. E dietro i personaggi di “Django Unchained” c’è molto di più di quanto potresti notare a prima vista. Da una nuova prospettiva cinematografica, puoi attualmente dedicarti al film su Netflix o Sky Go.

  1. Jango Freeman

Come “Django”, Tarantino continua la serie di film che utilizzano il personaggio come marchio. L’origine viene dagli spaghetti western “Django” (1966) di Sergio Corbucci. Lì suona Django di Franco Nero. Questo ha un breve cameo al salone, dove può essere visto accanto al nuovo attore di Django, Jimmy Fox. Tarantino ha anche usato la colonna sonora del film classico che ha chiamato Sigla Utilizza. Per inciso, il suffisso “Unchained” proviene anche da un film di fantasia di origine italiana, nello specifico “Hercules Unchained” (1959).

Da un lato, la costumista Sharen Davis (“Ray”, “Dreamgirls”) è stata ispirata dall’arte: il sorprendente vestito blu che Django avrebbe scelto in seguito è un cenno a un dipinto a olio del XVIII secolo di Thomas Gainsborough chiamato “The Blue Boy” . Quando Django salva Jodi da “Big” John Brock, vede il suo salvatore nello specchio. In esso prende la stessa situazione del “ragazzo blu”.

  1. Dr. King Schultz

Finora non esiste una risposta chiara alla domanda sull’origine di questo nome, ma ci sono due teorie interessanti. D’altra parte, potrebbe essere un riferimento all’attivista per i diritti umani Dr. Essere Martin Luther King, che ha combattuto per la parità dei diritti civili per gli afroamericani. D’altra parte, potrebbe anche essere un riferimento al primo senatore americano di origine tedesca: il suo nome è Carl Schurz. È entrato in politica per combattere la schiavitù.

Inoltre, l’ascendenza tedesca del Dr. King Scholes (Christoph Waltz) può onorare Klaus Kinski, che ha celebrato il successo internazionale con gli spaghetti occidentali. Ad esempio, l’attore interpreta un cacciatore di taglie tedesco in “The Great Silence”. Ma Tarantino va meglio citando se stesso. In “Kill Bill Vol. 2” si può vedere una lapide con la scritta “Paula Schultz, dead 1898”. Ad esempio, riferendosi alla moglie del defunto Dr. King Schultz?

Travestirsi da dentista confonde “Candyland” non è solo uno scherzo, ma allude anche all’Occidente. La commedia “Angel with Two Guns” (1948) di Norman Z. MacLeod parla anche di un dentista che è stato sull’orlo del pericolo nel selvaggio West.

  1. Calvin Candy

Il ricco proprietario del ranch del Mississippi non è solo un razzista, ma crede anche di poter dimostrare scientificamente la sua ideologia raccontando ai suoi ospiti il ​​Dr. Schultz e Django vogliono chiarire le differenze tra teschi bianchi e neri. L’idea per la scena non è venuta dallo stesso Tarantino, ma l’attore Leonardo DiCaprio gli ha dato il suggerimento mentre si stava preparando per il ruolo. Si dice che DiCaprio abbia dato al regista un libro su “Physiognomy”, che alla fine ha dato a Tarantino il proprietario di Candyland ulteriori miglioramenti al personaggio.

A proposito: durante il suddetto discorso sul teschio, Calvin Candy ha rotto una tazza con la mano nuda nella sua rabbia. Ciò che sembra essere stato praticato è stata in realtà una coincidenza. Il collega custode Christoph Waltz ha rivelato: “Abbiamo filmato questa scena più e più volte perché lui [Anm. Red: DiCaprios] Il suono è fallito più e più volte, quello che sembrava un centinaio di volte colpire il vetro di proiettile “.

“Django Unchained” viene mostrato con Jamie Foxx e Christoph Waltz su Netflix, Sky Ticket Cinema e Sky Go. Il film è per i 16 anni e oltre e dura 165 minuti.

Sony Pictures Home Entertainment

Sony Pictures Home Entertainment

Sony Pictures Home Entertainment

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio