Giornate del cinema italiano a Würzburg: tra mafia e Madonna

Giornate del cinema italiano a Würzburg: tra mafia e Madonna

Gli Amici della Cultura e del Cinema italiani possono aspettarsi giovedì 31 ottobre. Si alza il sipario al cinema Art Centrale di Bürgerbräu in Frankfurter Street per l’XI Festival del Cinema Italiano. Gli organizzatori sono Central Kino e ?? Circolo Culturale italo-tedesco ?? (Gruppo culturale italo-tedesco), il patrono è il sindaco Christian Schuchart.

L’Italian Film Festival e la cooperativa Central-Kino hanno un rapporto speciale tra loro. Un’iniziativa del cinema Dar El Fan lanciata al Film Festival ha portato alla creazione di Central. Dieci opere attuali di autori italiani e un classico ?? Tutto nella versione originale con traduzione tedesca ?? Mostra questa volta.

Secondo gli organizzatori, lo spettro comprende ancora una volta l’intera gamma dei generi cinematografici – “dalla maggior parte dei drammi sociali e psicologici narrati in stile neorealismo alla” commedia tutta italiana “sfacciata e aggressiva”. Quest’ultimo è rappresentato dal film “Metti la nonna nel freezer” (Metti tua nonna nel congelatore). Questa è una satira un po ‘orribile, ma divertente, su un giovane uomo d’affari che cerca, tradito e sfruttato dallo stato, di ingannare l’ufficio delle imposte.

Uno sguardo insolito alla follia quotidiana

D’altra parte, Marco Belluccio ha illuminato il lato oscuro dell’Italia nel suo thriller mafioso “Il traditore” sulla figura storica della mafia Don Macino Busquita, che ha messo la sua conoscenza della secietà al servizio della magistratura e ha così contribuito alla condanna di un’intera generazione mafiosa.

Gli organizzatori del festival del cinema consigliano il pluripremiato film “Troppa Grazia (Wonder Too Much)” di Gianni Zanassi, in cui una giovane geometra (Alba Rohrwacher, attuale star del cinema italiano) deve vedersela con l’apparizione invadente della Vergine Maria.

Un classico con un ospite speciale

Gli organizzatori hanno selezionato il capolavoro di Luchino Visconti “Il gattopardo” nell’originale che Martin Scorsese ha restaurato come un classico. L’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Giuseppe Tomasi Die Lampedusa del 1963, diretto da Luchino Visconti, è stato insignito della Palma d’Oro a Cannes ed è considerato un capolavoro della storia del film.

Per la cerimonia del 1 novembre alle ore 17 è stato annunciato un ospite speciale: Gioacchino Lanza Tomasi, figlio adottivo di Giuseppe Tomasi de Lampedusa. Nata nel 1934, Lanza Tomasi è musicologa ed è stata presente alle riprese di “Gattopardo” ed è riuscita a guardare le sontuose riprese del film con, tra gli altri, Burt Lancaster, Claudia Cardinale e Alain Delon. Dopo il film, il giornalista e autore Antonio Pellegrino parlerà con Lanza Tomasi e il pubblico.

Giorni dell’undicesimo film italiano L’ultimo dal 31 ottobre al 6 novembre. Il Brochure del programma Disponibile in un cinema centrale e in molti luoghi (tra cui la biblioteca comunale e il Centro per l’educazione degli adulti) o disponibile online all’indirizzo www.central-bb.de Da vedere. In questo indirizzo Internet c’è anche Prenotazioni di biglietti È possibile anche telefonicamente al numero (0931) 78011 057.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio