Coronavirus: un nuovo boom a New York preoccupa la scienza

Coronavirus: un nuovo boom a New York preoccupa la scienza

Un nuovo tipo di coronavirus è stato scoperto a New York City, che sembra mostrare somiglianze con la mutazione altamente contagiosa che si verifica in Sud Africa. Secondo un rapporto di scienziati della Columbia University, la nuova variante B1.526 è apparsa per la prima volta in campioni a novembre. A metà febbraio, la mutazione ha rappresentato il dodici per cento di tutti i casi a New York.

Anche il California Institute of Technology Ho accennato questa settimana A proposito di un mutante. Nessuno studio è stato esaminato da esperti indipendenti. Tuttavia, poiché i due studi hanno raggiunto risultati simili, si può presumere che siano corretti.

I diversi tipi di virus più contagiosi del tipo selvatico sono stati dilaganti in Europa dall’inizio dell’anno. Soprattutto il mutante B.1.1.7, scoperto in Gran Bretagna, si sta diffondendo con una velocità spaventosa. In Germania, la loro quota del tasso di infezione è già intorno al 20%.

Le nuove varianti sono particolarmente pericolose perché sono più contagiose del tipo selvatico. I vaccini finora approvati potrebbero non funzionare altrettanto bene contro le mutazioni. Attualmente sono in corso studi.

Da tempo si è diffuso un boom nello stato americano della California, Che è anche più contagioso della variante originale. I ricercatori americani ora volevano sapere se nuove varianti stavano aumentando anche negli Stati Uniti. Risulta che B.1.1.7 è responsabile di circa 2.000 casi negli Stati Uniti Si diffonde rapidamente. Di conseguenza, non si è verificato alcun accumulo delle mutazioni apparse per la prima volta in Sud Africa (B 1,351) e Brasile (B1).

Invece, gli scienziati hanno trovato una nuova variante durante la disposizione dei campioni, una che a quanto pare si è diffusa in gran parte inosservata a New York da novembre. New York è stata particolarmente colpita dalla diffusione del virus all’inizio della pandemia. Ospedali e crematori erano sovraccarichi e i corpi erano conservati in tende refrigeranti portatili.

L’attuale studio ha scoperto che B.1.526 aveva somiglianze inquietanti con B.1.351 e P1: la mutazione avvenuta a New York aveva anche un cambiamento genetico in una proteina spike chiamata E484K, proprio come le altre due varianti.

La mutazione E484K indebolisce il sistema immunitario umano impedendo agli anticorpi che si sono già formati di legarsi ai patogeni. Il fatto che questa mutazione si stia verificando in diverse parti del mondo dimostra che offre al virus un vantaggio nella diffusione.

I produttori di vaccini stanno attualmente ricercando vaccini adattativi che siano efficaci anche contro le mutazioni E484K. La tecnologia mRNA su cui si basano i vaccini Biontech / Pfizer e Moderna può essere modificata in poche settimane. Con i vaccini vettoriali come quello prodotto da AstraZeneca, questo richiederebbe molto più tempo, ma è possibile.

Gli Stati Uniti hanno annunciato all’inizio di questa settimana che vogliono approvare rapidamente i vaccini modificati. Piuttosto che studi randomizzati estesi, dovrebbero essere sufficienti studi più piccoli. Il modo in cui l’Agenzia europea per i medicinali (EMMA) se ne occupa rimane aperto.

Icona: specchio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio