Come la nostra autrice ha fatto la pasta da sola per la prima volta

Come la nostra autrice ha fatto la pasta da sola per la prima volta

ioIn situazioni eccezionali, come una pandemia globale, le persone tendono a tornare alle proprie radici. Solo così posso spiegare la voglia di continuare a comprare la farina, il semolino, il lievito e le tante uova che sono venute sopra quando ho chiuso la porta per la prima volta. Non sono solo con questa reazione antica, come dimostrarono all’epoca gli scaffali vuoti del supermercato. I carboidrati sono il miglior conforto per l’anima nei momenti difficili. Amici e conoscenti hanno cucinato e cucinato il più possibile per mesi. Davanti: pasta.

La pasta è strana. Sono cambia forma disponibili in centinaia di varietà. Attraversano i confini, unendo l’umanità attraverso la loro semplicità, diversità e dividendoli, così com’è, mentre le persone cercano di rivendicarli da soli come loro invenzione. Come ogni altro alimento, la pasta varca facilmente i confini dei ricchi e dei poveri. Sono le stelle dei pasti veloci ed economici quando i soldi sono pochi e brillano anche sui piatti dei ricchi. Una volta asciutto, è forte e durerà per mezza eternità. Fresco, è una materia delicata, dall’aspetto quasi etereo.

La pasta è una questione politica, me ne rendo conto quando clicco sul web per vedere come farla fresca di pasta e fatta a mano. Farina, acqua, sale. È la ricetta per fare la pasta più semplice. Un po ‘di semolino e uova con esso, e diventa una classica pasta italiana. Da tre a cinque ingredienti, che sono molto semplici e completamente uguali. Ed è proprio qui che le cose si fanno difficili, perché online mi aspettano dozzine di chef che lodano la loro ricetta di pasta come l’unica ricetta vera, migliore e più tradizionale.

Ho commentato sul canale YouTube di Jamie Oliver, dove Gennaro dall’Italia è nella sua cucina di campagna e mi spiega che ci vuole amore e passione per fare la pasta perfetta. Gennaro si diletta nel romanticismo della pasta artigianale come è nata in Italia, aprendo così l’eterno dibattito su chi l’ha inventata di nuovo. Mentre impasto la mia pasta, leggo della scoperta di noodles di 4.000 anni in Cina, del commercio veloce di ricette di noodle sotto Marco Polo e di come furono inventati i noodles secchi in Arabia. Mi rendo conto che la pasta è una cosa universale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIO.VIDEO È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio